LAVORO: le novità della manovra d’estate


In sintesi l’elenco delle novità della manovra d’estate. Contratti a termine: le parti sociali potranno stabilire deroghe nei contratti collettivi siglati a livello nazionale, territoriale o aziendale; lavoro a chiamata: reintrodotto il contratto a chiamata con estensione a nuovi settori (lavori domestici; giardinaggio, pulizia e manutenzione edifici, strade, parchi e monumenti; insegnamento privato supplementare; manifestazioni sportive, culturali o caritatevoli; lavori di emergenza o di solidarietà; attività agricole stagionali); sanzioni contro il lavoro irregolare e la mancata comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro; apprendistato: la formazione aziendale viene affidata agli accordi delle parti sociali; nelle collaborazioni occasionali per lavori domestici, pulizia edifici, giardinaggio e lavori agricoli stagionali, reintrodotti i “buoni di retribuzione prepagata”; orario di lavoro: applicazione della normativa europea in tema di lavoro notturno e riposti settimanali; introduzione del libro Unico del Lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.