Lavoro: l’assunzione di giovani genitori


Con la Circolare n. 115 del 5 settembre 2011, l’Inps porta a conoscenza la stipula con il Dipartimento della Gioventù di una convenzione per la gestione della “Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori”. Alla banca dati possono iscriversi i giovani genitori di figli minori fino al giorno precedente il compimento del 36° anno di età, in cerca di un occupazione stabile. E’ prevista un’agevolazione mediante l’erogazione di un incentivo di euro 5.000 in favore delle imprese private e delle società cooperative che provvedano ad assumere a tempo indeterminato, anche con contratto di lavoro a tempo parziale, le persone iscritte alla banca dati stessa. L’incentivo spetta anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, di un rapporto a tempo determinato.


Partecipa alla discussione sul forum.

Lavoro: l’assunzione di giovani genitori


Con la Circolare n. 115 del 5 settembre 2011, l’Inps porta a conoscenza la stipula con il Dipartimento della Gioventù di una convenzione per la gestione della “Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori”. Alla banca dati possono iscriversi i giovani genitori di figli minori fino al giorno precedente il compimento del 36° anno di età, in cerca di un occupazione stabile. E’ prevista un’agevolazione mediante l’erogazione di un incentivo di euro 5.000 in favore delle imprese private e delle società cooperative che provvedano ad assumere a tempo indeterminato, anche con contratto di lavoro a tempo parziale, le persone iscritte alla banca dati stessa. L’incentivo spetta anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, di un rapporto a tempo determinato.


Partecipa alla discussione sul forum.