LAVORO: la trasmissione del prospetto informatico dei lavoratori con disabilità

Solo 15 giorni di tempo per la presentazione del prospetto informativo sui lavoratori con disabilità. Il periodo utile alla trasmissione online va da sabato 15 a lunedì 31 gennaio. Sono obbligati tutti i datori di lavoro pubblici e privati che, al 31 dicembre 2010, occupano, a livello nazionale, almeno 15 dipendenti. È previsto un particolare regime per le aziende che occupano da 15 a 35 lavoratori: l’obbligo di presentare il prospetto sorge solo dal momento in cui devono eseguire l’assunzione del soggetto diversamente abile. Il superamento della soglia dei 15 dipendenti si verifica considerando esclusivamente i lavoratori computabili e non il totale dei dipendenti occupati. La trasmissione del prospetto è solo telematica; il mancato invio produce una sanzione amministrativa: 635,11 euro più 30,76 euro per ogni giorno di ritardo. La sanzione è progressiva, aumenta se l’omissione persiste. Si può, però, applicare la diffida con la conseguente riduzione della sanzione a un quarto.


Partecipa alla discussione sul forum.

LAVORO: la trasmissione del prospetto informatico dei lavoratori con disabilità

Solo 15 giorni di tempo per la presentazione del prospetto informativo sui lavoratori con disabilità. Il periodo utile alla trasmissione online va da sabato 15 a lunedì 31 gennaio. Sono obbligati tutti i datori di lavoro pubblici e privati che, al 31 dicembre 2010, occupano, a livello nazionale, almeno 15 dipendenti. È previsto un particolare regime per le aziende che occupano da 15 a 35 lavoratori: l’obbligo di presentare il prospetto sorge solo dal momento in cui devono eseguire l’assunzione del soggetto diversamente abile. Il superamento della soglia dei 15 dipendenti si verifica considerando esclusivamente i lavoratori computabili e non il totale dei dipendenti occupati. La trasmissione del prospetto è solo telematica; il mancato invio produce una sanzione amministrativa: 635,11 euro più 30,76 euro per ogni giorno di ritardo. La sanzione è progressiva, aumenta se l’omissione persiste. Si può, però, applicare la diffida con la conseguente riduzione della sanzione a un quarto.


Partecipa alla discussione sul forum.