LAVORO: la maxisanzione per il sommerso non è retroattiva

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 356 del 13 gennaio 2010 cambia l’orientamento sulla natura della maxisanzione per il lavoro nero, e sulla relativa disciplina applicabile. All’uopo definisce, in tema di sanzioni amministrative sul lavoro sommerso, che la disciplina di cui all’art. 36 DL 223/2006 non è applicabile retroattivamente ai fatti commessi sotto la vigenza dell’originario testo dell’art. 3, comma 3 del D.L. 12/2002.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it