Lavoro: la Corte di Cassazione sul reintegro dal licenziamento


La Corte di Cassazione si è recentemente espressa sul reintegro dal licenziamento ed il relativo risarcimento del danno al lavoratore (sentenza n. 21266 del 14 ottobre 2011). La legge n. 300/70, all’art. 18, comma 5, stabilisce che: “fermo restando il diritto al risarcimento del danno, al prestatore di lavoro illegittimamente licenziato è data la facoltà di chiedere al datore di lavoro, in sostituzione della reintegrazione nel posto di lavoro, un’indennità pari a quindici mensilità della retribuzione globale di fatto”. Se il lavoratore opta per questa possibilità, il datore di lavoro è obbligato a pagare le retribuzioni globali di fatto maturate sino all’effettivo pagamento di detta indennità. Le motivazioni dell’obbligo sono insite nel fatto che il risarcimento deve ridurre il più possibile il pregiudizio subito dal lavoratore e, al tempo, distogliere il datore di lavoro dall’inadempimento o dal ritardo nell’adempiere l’obbligo indennitario.


Partecipa alla discussione sul forum.

Lavoro: la Corte di Cassazione sul reintegro dal licenziamento


La Corte di Cassazione si è recentemente espressa sul reintegro dal licenziamento ed il relativo risarcimento del danno al lavoratore (sentenza n. 21266 del 14 ottobre 2011). La legge n. 300/70, all’art. 18, comma 5, stabilisce che: “fermo restando il diritto al risarcimento del danno, al prestatore di lavoro illegittimamente licenziato è data la facoltà di chiedere al datore di lavoro, in sostituzione della reintegrazione nel posto di lavoro, un’indennità pari a quindici mensilità della retribuzione globale di fatto”. Se il lavoratore opta per questa possibilità, il datore di lavoro è obbligato a pagare le retribuzioni globali di fatto maturate sino all’effettivo pagamento di detta indennità. Le motivazioni dell’obbligo sono insite nel fatto che il risarcimento deve ridurre il più possibile il pregiudizio subito dal lavoratore e, al tempo, distogliere il datore di lavoro dall’inadempimento o dal ritardo nell’adempiere l’obbligo indennitario.


Partecipa alla discussione sul forum.