LAVORO: il libro unico, le autorizzazioni


Il principio 15 della Fondazione studi del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro sulle autorizzazioni necessarie alla redazione del libro unico. Se la conservazione del libro avviene presso l’azienda non c’è alcun bisogno di autorizzazioni se non quelle già previste e in possesso dell’azienda; se la conservazione è fatta presso un professionista, questi deve effettuare la comunicazione delle aziende assistite secondo quanto dettato dalla legge 12/1979. L’azienda in possesso di autorizzazione per la tenuta elettronica dei dati retributivi, e per la tenuta della sezione presenze, non deve integrare l’autorizzazione in possesso se il sistema delle presenze viene integrato “tout court” con i dati retributivi. Entro dicembre 2009 è prevista da parte del professionista una dichiarazione all’Inail in cui vengono elencate le aziende assistite; successivamente, entro 30 gg dall’evento vanno comunicate le interruzioni di rapporto e le acquisizioni di nuovi clienti (il termine è da confermare).


Partecipa alla discussione sul forum.