LAVORO: il contratto a termine allarga all’attività ordinaria dell’azienda


Due novità importanti della manovra estiva sono: l’allargamento del contratto a termine ad assunzioni di natura ordinaria in azienda, e la deroga, concessa alla contrattazione collettiva, ai limiti temporali massimi di 36 mesi e al diritto di precedenza. Le ragioni di carattere tecnico, produttivo, organizzativo e sostitutivo devono essere determinate da fatti oggettivi: il verificarsi di un evento, il raggiungimento di una data, ecc… In caso di violazioni alle specifiche ragioni, alla forma scritta, alla disciplina della proroga, il rapporto di lavoro sarà considerato nullo con relativo indennizzo al lavoratore. Quest’ultima disposizione sarà applicabile, anche, ai giudici in corso alla data di approvazione della legge.


Partecipa alla discussione sul forum.