LAVORO: il congedo parentale e lo svolgimento di altra attività lavorativa


 

La Cassazione, con sentenza n. 7021 del 25 marzo 2011, chiarisce che lo svolgimento di altra attività lavorativa da parte del dipendente assente per aspettativa parentale può giustificare il recesso del datore di lavoro in relazione alla violazione dei doveri generali di correttezza e buona fede e degli specifici obblighi contrattuali di diligenza e fedeltà.
La fattispecie si configura solo ove l’attività lavorativa svolta dal dipendente possa rientrare in qualificate prestazioni connotate dall’utilizzo del bagaglio professionale acquisito con il datore di lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.

LAVORO: il congedo parentale e lo svolgimento di altra attività lavorativa


 

La Cassazione, con sentenza n. 7021 del 25 marzo 2011, chiarisce che lo svolgimento di altra attività lavorativa da parte del dipendente assente per aspettativa parentale può giustificare il recesso del datore di lavoro in relazione alla violazione dei doveri generali di correttezza e buona fede e degli specifici obblighi contrattuali di diligenza e fedeltà.
La fattispecie si configura solo ove l’attività lavorativa svolta dal dipendente possa rientrare in qualificate prestazioni connotate dall’utilizzo del bagaglio professionale acquisito con il datore di lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.