LAVORO: il computo dei giorni per cassa integrazione nel settore edile

Con la circolare 116 del 20 novembre 2009 l’Inps apre alle modalità di calcolo giornaliero della cassa integrazione al comparto edile, accomunandolo così al settore industria. La cassa integrazione guadagni è concessa fino a un massimo di tre mesi consecutivi; in casi eccezionali il periodo può prolungarsi trimestralmente fino a raggiungere il periodo massimo di un anno. L’Istituto precisa che il nuovo criterio dovrà applicarsi solo ai casi di momentanea carenza lavorativa e di commesse da parte di enti appaltanti o committenti, con conseguenza di riduzione dell’attività lavorativa dovuta a crisi aziendale generalizzata.


Partecipa alla discussione sul forum.