Lavoro: i contributi 2016 per coltivatori diretti, coloni, mezzadri e imprenditori agricoli professionali


Per il 2016 le aliquote da applicare ai coltivatori diretti, mezzadri, coloni e imprenditori agricoli professionali comprensive del contributo addizionale del 2%, previsto dall’art.12, ultimo comma, legge n. 233/1990 sono le seguenti: 23,2% (ridotta a 22,6% per i soggetti di età inferiore a 21 anni) per la generalità delle imprese e 22,3% (ridotta a 21,0% per i soggetti di età
inferiore ai 21 anni) per le imprese ubicate in territori montani o in zone svantaggiate. L’importo del contributo
addizionale, di cui al co.1, art.17, legge n.160/1975, è rimasto invariato a 0,66 euro a giornata. Il contributo annuo, dovuto ai fini della copertura degli oneri derivanti dall’erogazione dell’indennità giornaliera di gravidanza e puerperio, è fissato nella misura di 7,49 euro. Il contributo dovuto per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dai coltivatori diretti, mezzadri e coloni, resta fissato nella misura capitaria annua di: 768,50 euro (per le zone normali); 532,18 euro (per i territori montani e le zone svantaggiate). I termini di scadenza per il pagamento sono il 18 luglio 2016, il 16 settembre 2016, il 16 novembre 2016 e il 16 gennaio 2017.


Partecipa alla discussione sul forum.