Lavoro: esonero contributivo accordato anche in caso di assunzione presso altro datore di lavoro


Il Ministero del Lavoro risponde ad un quesito sulla fruibilità dell’esonero contributivo per nuove assunzioni a tempo indeterminato nel caso in cui l’assunzione riguardi un lavoratore per il quale l’agevolazione sia stata già fruita da parte di un altro datore di lavoro. Secondo il Ministero è possibile fruire del beneficio, entro il limite previsto di 24 mesi, nel caso in cui l’assunzione riguardi un lavoratore per il quale l’esonero contributivo sia stato già usufruito da parte di un diverso datore di lavoro in ragione di un precedente contratto a tempo indeterminato successivamente risolto, a condizione che il datore di lavoro che assume non sia una società controllata dal precedente datore di lavoro o ad esso collegata ai sensi dell’art. 2359 c.c. o facente capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto e ferme restando le ulteriori condizioni previste dalla norma (risposta a interpello 20 maggio 2016, n. 17).


Partecipa alla discussione sul forum.