Lavoro: contratti a termine e il computo dei lavoratori part-time

Un parere di chiarimento della Fondazione Studi CdL, il numero 2, aiuta imprese e professionisti al corretto computo dei lavoratori part-time nei contratti a termine. Esattamente, per calcolare il limite massimo di lavoratori a tempo determinato assumibili in un’azienda, i lavoratori part-time vengono considerati pro-quota in base all’orario di lavoro prestato. Un’azienda che occupa fino a 5 dipendenti ha la possibilità di poter impiegare due ulteriori lavoratori a tempo parziale (anziché uno a tempo pieno), in quanto vengono considerate come un’unica unità lavorativa.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it