Lavoro: comunicazione preventiva lavoro occasionale

di Angelo Facchini

Pubblicato il 5 gennaio 2022



L’obbligo di comunicazione preventiva di lavoro occasionale è in vigore dal 21 dicembre scorso, la sua inosservanza è punita con una sanzione da Euro 500 ad Euro 2.500 è può determinare, in fase ispettiva, anche una sospensione dell’attività. Non ci sono ancora indicazioni puntuali circa le modalità operative di tale adempimento, bisogna (per ora) riferirsi alle specifiche regole dettate in materia di lavoro intermittente. La comunicazione preventiva, pertanto, dovrà essere effettuata alternativamente: attraverso il servizio informatico del portale Cliclavoro; via email, dopo aver scaricato il modello UNI intermittenti(reperibile nel portale Cliclavoro), all’indirizzo PEC intermittenti@pec.lavoro.gov.it; invio tramite SMS al numero 3399942256, esclusivamente in caso di prestazione da effettuarsi non oltre le 12 ore dalla comunicazione, solo per le aziende abilitate all’utilizzo del lavoro intermittente e previa registrazione del numero di cellulare utilizzato per l’invio.