LAVORO: chiarimenti sull’apprendistato professionalizzante

Firmata ieri la circolare 27/2008 con la quale il Ministro del lavoro approfondisce sulla gestione dell’apprendistato professionalizzante. Il datore di lavoro non perde le agevolazioni previste se la regione non offre adeguata copertura formativa. Il quadro normativo si presenta ora in questo modo: dove non è prevista una regolamentazione regionale, l’apprendistato professionalizzante si può attivare in base ai dettati contrattuali come definito dall’art. 49, commi 5bis e ter, DL 276/2003, o in mancanza legge 196/1997; laddove, invece, è presente una regolamentazione formativa esterna del contratto di apprendistato professionalizzante, il datore può attivare il rapporto seguendo questa disciplina, oppure fare riferimento ai contratti collettivi di qualsiasi livello secondo il nuovo comma 5ter.


Partecipa alla discussione sul forum.