LAVORO: apprendistato professionalizzante senza i provvedimenti attuativi


La legge di previsione, contenuta nel decreto sul Welfare, non è ancora stata trasformata. Così restano ancora senza “ordine” i rapporti di apprendistato professionalizzante, mettendo a rischio i datori di sanzioni e recuperi contributivi, specialmente quelli che non riescono a garantire la formazione delle 120 ore l’anno. La trasformazione del decreto avrebbe garantito ai datori la conversione dei rapporti in contratti a tempo indeterminato, con garanzia di agevolazioni contributive e copertura giuridico amministrativa. Le ragioni dell’incertezza derivano in principal modo dalla paura di vedere un’altra bocciatura dell’Italia dalla comunità europea in tema di aiuti di stato, e, indubbiamente, dalla scopertura economica che deriverebbe dalla trasformazione dei rapporti di apprendistato in rapporti a tempo determinato, con il prolungarsi nel tempo delle agevolazioni.


Partecipa alla discussione sul forum.