LAVORO: ancora chiarimenti sul libro unico


Dalla Fondazione studi dei Consulenti arrivano altri chiarimenti sul libro unico del lavoro. Questa volta si tratta dei termini entro i quali esibire la documentazione richiesta dagli ispettori. I 15 gg. concessi per l’esibizione del libro unico valgono, anche, per tutti gli altri documenti connessi al rapporto di lavoro. Il termine interessa sia le aziende, che i professionisti abilitati, che le associazioni di categoria. Nel contesto si parla, tra l’altro, dell’elaborazione separata delle presenze; le imprese possono rilevare le presenze dei lavoratori sia su carta che su file, indipendentemente da chi elabora le buste paga, se cioè in mano a un soggetto autorizzato. La registrazione delle presenze deve però rispettare il dettato del DM 9 luglio 2008, quindi non è possibile che prospetti cartacei non vidimati costituiscano una sezione del libro unico del lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.

LAVORO: ancora chiarimenti sul libro unico


Dalla Fondazione studi dei Consulenti arrivano altri chiarimenti sul libro unico del lavoro. Questa volta si tratta dei termini entro i quali esibire la documentazione richiesta dagli ispettori. I 15 gg. concessi per l’esibizione del libro unico valgono, anche, per tutti gli altri documenti connessi al rapporto di lavoro. Il termine interessa sia le aziende, che i professionisti abilitati, che le associazioni di categoria. Nel contesto si parla, tra l’altro, dell’elaborazione separata delle presenze; le imprese possono rilevare le presenze dei lavoratori sia su carta che su file, indipendentemente da chi elabora le buste paga, se cioè in mano a un soggetto autorizzato. La registrazione delle presenze deve però rispettare il dettato del DM 9 luglio 2008, quindi non è possibile che prospetti cartacei non vidimati costituiscano una sezione del libro unico del lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.