Lavoro: al via le verifiche INPS per la regolarità contributiva


Ai fini dell’emissione del DURC, i datori di lavoro avranno a disposizione 15 giorni di tempo per regolarizzare con l’INPS la propria situazione debitoria. Dal mese di aprile rileveranno tutte le inadempienze collegate al codice fiscale dell’azienda, anche se riferite a posizioni diverse da quella per cui serve la regolarità contributiva. La procedura per la richiesta e il rilascio del DURC interno, necessario per il riconoscimento delle agevolazioni di competenza dell’INPS è stata rivista. Il semaforo presente nel cassetto previdenziale si arrcchisce di un terzo colore, il giallo, che introduce un periodo di stand-by durante il quale il datore di lavoro può intervenire per sanare la situazione.


Partecipa alla discussione sul forum.