Lavoro: agevolazioni per assunzione beneficiari di RdC

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 gennaio 2020

Le aziende che assumono lavoratori beneficiari del reddito di cittadinanza hanno diritto ad agevolazioni contributive. Le assunzioni devono essere di tipo subordinato a tempo pieno e indeterminato; il beneficio consiste nell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore, nel limite dell’importo mensile del reddito di cittadinanza spettante al lavoratore all’atto dell’assunzione; il tetto massimo mensile dell’incentivo è 780 euro. Il lavoratore non potrà, poi, essere licenziato nei 36 mesi successivi all'assunzione, se non per giusta causa, pena la restituzione del beneficio, maggiorato delle sanzioni.