LAVORO: agevolazioni INPS per chi assume disoccupati


In applicazione dei decreti 53343 e n. 53344 del 26 luglio 2010, nella circolare n. 22 del 31 gennaio 2011 l’INPS fornisce le linee guida per ottenere le agevolazioni da parte dei datori di lavoro che hanno assunto nel 2010, o assumano nel 2011 lavoratori disoccupati. Per l’esattezza si tratta di lavoratori che:
percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali con almeno 50 anni di età; percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali con almeno 35 anni di anzianità contributiva; percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali o quella edile senza limiti di età. La fruizione degli incentivi è subordinata alla condizione che il datore di lavoro sia in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi, osservi le norme di tutela della sicurezza sul lavoro, applichi gli accordi e i contratti collettivi nazionali nonché quelli regionali, territoriali o aziendali. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, avvalendosi dell’applicazione DiResCo.


Partecipa alla discussione sul forum.

LAVORO: agevolazioni INPS per chi assume disoccupati


In applicazione dei decreti 53343 e n. 53344 del 26 luglio 2010, nella circolare n. 22 del 31 gennaio 2011 l’INPS fornisce le linee guida per ottenere le agevolazioni da parte dei datori di lavoro che hanno assunto nel 2010, o assumano nel 2011 lavoratori disoccupati. Per l’esattezza si tratta di lavoratori che:
percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali con almeno 50 anni di età; percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali con almeno 35 anni di anzianità contributiva; percepiscono l’indennità di disoccupazione con requisiti normali o quella edile senza limiti di età. La fruizione degli incentivi è subordinata alla condizione che il datore di lavoro sia in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi, osservi le norme di tutela della sicurezza sul lavoro, applichi gli accordi e i contratti collettivi nazionali nonché quelli regionali, territoriali o aziendali. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, avvalendosi dell’applicazione DiResCo.


Partecipa alla discussione sul forum.