Lavoro accessorio e nuova comunicazione obbligatoria: nuovi chiarimenti


Il Ministero del Lavoro ha pubblicato ulteriori risposte a quesiti pervenuti in relazione al nuovo obbligo di comunicazione delle prestazioni lavoro accessorio. Nella Nota del 2 novembre 2016 prot. n. 20137 è stato precisato che se il prestatore di lavoro accessorio svolge l’attività per l’intera settimana, i datori di lavoro non agricoli possono effettuare una sola comunicazione indicando le giornate interessate, il luogo e l’ora di inizio e fine della prestazione di ogni singola giornata. Nelle ipotesi in cui non siano state effettuate né la dichiarazione di inizio di attività da parte del committente nei confronti dell’INPS né la comunicazione alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro si procede esclusivamente con la contestazione della maxi sanzione per lavoro nero in quanto la mancata comunicazione risulta assorbita dalla prima.


Partecipa alla discussione sul forum.