L’Agenzia delle Entrate è ferma sulla retroattività del redditometro

Con la direttiva 15/13, la direzione centrale Affari legali e contenzioso dell’Agenzia delle Entrate puntualizza la fermezza sulla retroattività legata al nuovo redditometro e spiega le ragioni per cui le nuove disposizioni non si applicano a periodi di imposta anteriori al 2009. In primis è il legislatore ad escluderla prevedendo, nell’articolo 22 del Dl n. 78/10, comma 1, che le modifiche apportate all’articolo 38 del DPR n. 600/73 sono applicabili solo a partire dagli accertamenti dal 2009 in poi. Il redditometro non è paragonabile agli studi di settore, la cui applicazione retroattiva della versione aggiornata costituisce ormai un principio condiviso anche dall’Amministrazione. A parere dell’Agenzia è proprio la differente metodologia a escludere un’applicazione retroattiva dello strumento.


Partecipa alla discussione sul forum.