La trasparenza fiscale premia: l’opzione con Unico 2012


Il Dl 201/2011 prevede, all’art. 10, commi 1-8, alcune agevolazioni e semplificazioni per le imprese che dal 1° gennaio 2013 optano per la trasparenza dei loro conti tramite invii telematici di documenti direttamente all’Agenzia delle entrate. Il regime è opzionale, la scelta la si comunica in dichiarazione dei redditi, interessa lavoratori autonomi, imprese individuali e società di persone. Le condizioni richieste sono: invio telematico di tutte le fatture attive e passive e di altri acquisti e cessioni non fatturati e dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate; apertura di un conto corrente dedicato. Le agevolazioni previste sono:  semplificazione degli adempimenti amministrativi: per esempio eliminazione dell’obbligo di emissione dello scontrino fiscale;  predisposizione automatica da parte dell’Agenzia di alcuni documenti come, per esempio, liquidazioni periodiche IVA, versamenti delle ritenute; abolizione del visto di conformità per le compensazioni IVA oltre i 15.000 euro; accertamenti ridotti a 3 anni invece di 4 dalla dichiarazione dei redditi interessata; esclusione dagli accertamenti analitico-induttivi. Inoltre, per le contabilità semplificate: reddito determinato con principi di cassa, predisposizione delle dichiarazione dei redditi direttamente dall’Agenzia,  esonero da scritture contabili, versamenti periodici e acconto IVA. Si attendono provvedimenti dell’Agenzia per chiarire le modalità di attuazione.


Partecipa alla discussione sul forum.