La rottamazione delle controversie tributarie


Al via la definizione agevolata delle controversie tributarie che hanno come controparte l’Agenzia delle Entrate e la cui costituzione in giudizio sia avvenuta entro il 31 dicembre 2016. Il contribuente parte della lite potrà chiedere entro il 30 settembre 2017 di accedere alla nuova rottamazione che gli consentirà di chiudere definitivamente la controversia corrispondendo l’importo dell’atto impugnato in primo grado e gli interessi da ritardata iscrizione a ruolo, al netto delle sanzioni collegate al tributo e degli interessi di mora. Il dovuto potrà essere dilazionato in tre rate ma solo se di importo superiore ai 2000 euro. La scadenza rateale prevede il pagamento: del 40% entro il 30 settembre 2017; di un altro 40% entro il 30 novembre 2017 e del residuo 20% entro il 30 giugno 2018. Le domande vanno presentate separatamente per ciascuna controversia autonoma (ovvero relativa a ciascun atto impugnato).


Partecipa alla discussione sul forum.