La riforma condominale: obbligo di amministratore a 8 condòmini

La riforma condominale tiene banco. Vari sono gli emendamenti in corso di approvazione. Eccone alcuni di interessante rilevanza: innalzato il tetto dei condòmini oltre il quale è obbligatorio l’amministratore, diventano 8 invece di 4; la rappresentanza dell’amministratore è esercitata senza limiti in attuazione delle delibere riguardanti modifiche alle destinazioni d’uso e innovazioni; la carica si rinnova automaticamente salvo delibera esplicita di dimissioni; si alla possibilità di installare antenne TV o impianti per fonti rinnovabili sulla proprietà esclusiva senza ottenere il permesso del condominio, a condizione che  siano rigorosamente orientati all’accesso esclusivo.


Partecipa alla discussione sul forum.