La Ragioneria blocca il decreto fiscale


La legge di conversione del Decreto Fiscale resta in standby. Il voto è stato bloccato dalla Ragioneria di Stato che ritiene manchino le coperture per due disposizioni: quella che salva i minimi che superano la soglia di 15.000 di ricavi e compensi applicando sull’eccedenza un’aliquota del 27% e quella che stabilisce che il pagamento spontaneo delle entrate degli enti locali è effettuato sul conto corrente di tesoreria dell’ente impositore o mediante F24. Ora il testo tornerà in Commissione Bilancio per le dovute modifiche.


Partecipa alla discussione sul forum.