La nuova aliquota IVA


La nuova aliquota IVA del 21% si applica a tutte le prestazioni di servizi che verranno pagate dal 17 settembre in poi e alle cessioni di beni mobili, la cui consegna al cliente avviene dal 17 settembre. L’Agenzia delle entrate, in un comunicato stampa chiarisce che, nella fase di prima applicazione della nuova aliquota, è possibile che ragioni tecniche impediscano il rapido adeguamento dei software per la fatturazione e dei misuratori fiscali; in merito gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto, effettuando la variazione in aumento dell’imposta prevista dall’art.26, c. 1, Dpr 633/72. Non sarà applicata alcuna sanzione, se la maggiore IVA collegata all’aumento dell’aliquota, verrà comunque versata nella liquidazione periodica in cui l’IVA diviene esigibile.


Partecipa alla discussione sul forum.

La nuova aliquota IVA


La nuova aliquota IVA del 21% si applica a tutte le prestazioni di servizi che verranno pagate dal 17 settembre in poi e alle cessioni di beni mobili, la cui consegna al cliente avviene dal 17 settembre. L’Agenzia delle entrate, in un comunicato stampa chiarisce che, nella fase di prima applicazione della nuova aliquota, è possibile che ragioni tecniche impediscano il rapido adeguamento dei software per la fatturazione e dei misuratori fiscali; in merito gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emesse e i corrispettivi annotati in modo non corretto, effettuando la variazione in aumento dell’imposta prevista dall’art.26, c. 1, Dpr 633/72. Non sarà applicata alcuna sanzione, se la maggiore IVA collegata all’aumento dell’aliquota, verrà comunque versata nella liquidazione periodica in cui l’IVA diviene esigibile.


Partecipa alla discussione sul forum.