LA MANOVRA ECONOMICA SULLA CRISI D’IMPRESA

di Redazione

Pubblicato il 17 giugno 2010



La manovra economica interviene sulla crisi d’impresa, in particolare sugli accordi di ristrutturazione. Il DL 78 stabilisce, sia disposizioni atte a favorire l’afflusso di nuova finanza nell’ambito degli accordi di ristrutturazione e concordato preventivo, sia le trattative che hanno per obiettivo la conclusione di una ristrutturazione del debito. A quest’ultimo fine l’imprenditore viene tutelato da azioni cautelari o esecutive nei primi 60 giorni, nei quali potrà trovare un’intesa con i creditori. La prassi vuole che lo stesso depositi presso il Tribunale un’autocertificazione che dichiari l’esistenza di trattative con almeno il 60% dei creditori e di pagamento dei dissenzienti; presenti, sempre in Tribunale, una bozza di accordo corredata della documentazione prevista per il concordato preventivo. Resta fuori dalla riforma l’ipotesi di bancarotta.