La legge di Stabilità 2015 per le persone fisiche


Torniamo ancora sulle novità previste dalla legge di Stabilità 2015 per le persone fisiche. Viene modificato il prelievo sulla componente finanziaria delle assicurazioni vita miste: le somme percepite, in caso di morte, dai beneficiari di una polizza assicurativa sulla vita non godranno più dell’esenzione totale Irpef, riguarderà la sola copertura del “rischio demografico”, cioè la differenza tra durata della vita di una persona e durata media della vita della popolazione; i contribuenti colpiti dal sisma del 13 e 16 dicembre 1990 nelle province di Catania, Ragusa e Siracusa, che per il triennio 1990-1992 hanno pagato imposte per un importo superiore al 10% previsto dalla legge 289/2002, possono recuperare quanto versato in più, se hanno presentato l’istanza di rimborso entro due anni dalla data di entrata in vigore della legge 31/2008, cioè entro l’1 marzo 2010. È momentaneamente escluso dall’agevolazione chi svolge attività d’impresa; viene eliminata l’esenzione dal bollo per gli autoveicoli e i motoveicoli di particolare interesse storico e collezionistico costruiti da almeno venti anni, individuati annualmente dall’Automobilclub storico italiano e dalla Federazione motociclistica italiana.


Partecipa alla discussione sul forum.

La legge di Stabilità 2015 per le persone fisiche


Continuamo con le novità previste dalla legge di Stabilità 2015 per le persone fisiche. Gli incentivi fiscali per favorire il rientro in Italia di ricercatori residenti all’estero (articolo 44 del Dl n. 78/2010) sono stati prorogati di due anni, fino a tutto il 2017; dal prossimo 1° luglio, i buoni pasto consegnati ai dipendenti non concorreranno alla formazione del reddito imponibile fino all’importo giornaliero di 7 euro. La novità riguarda esclusivamente i ticket elettronici; per quelli cartacei, la soglia di esenzione resta fissata a 5,29 euro; incrementato l’importo massimo delle erogazioni in denaro a favore delle Onlus fiscalmente agevolabile: le persone fisiche e i soggetti Ires potranno, rispettivamente, detrarre nella misura del 26% e dedurre dal reddito complessivo tali oneri fino all’ammontare di 30.000 euro; torna a crescere la franchigia Irpef per i redditi di lavoro dipendente prodotti all’estero da contribuenti residenti in Italia che prestano la loro attività, in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto, in zone di frontiera o in altri Paesi limitrofi al territorio nazionale.


Partecipa alla discussione sul forum.

La legge di Stabilità 2015 per le persone fisiche


Ecco cosa ha previsto la legge n. 190/2014 (stabilità 2015) per le persone fisiche. Oltre al bonus Irpef e le detrazioni per chi fa lavori in casa e quello sulla rinnovata disciplina del ravvedimento operoso, vengono confermate, in materia di Tasi, le stesse regole del 2014; per rivalutare terreni e partecipazioni la perizia di stima andrà redatta e asseverata entro il prossimo 30 giugno. Entro quella stessa data, dovrà essere versata la corrispondente intera imposta sostitutiva ovvero la prima di tre rate annuali di pari importo; resta invariato l’importo del canone Rai, pagabile in un’unica rata entro il 31 gennaio, oppure in due rate semestrali con scadenza 31 gennaio e 30 luglio, o quattro rate trimestrali con scadenze, rispettivamente, a fine gennaio, aprile, luglio e ottobre; le regole del 5 per mille restano valevole per tutto il 2015 e gli anni successivi, con una dote finanziaria annuale di 500 milioni di euro.  


Partecipa alla discussione sul forum.