La disciplina delle società di comodo nei casi di liquidazione

Partendo dalle circolari Agenzia delle entrate n. 5/E e 44/E del 2007, sono soggette alla disciplina delle società di comodo anche le società in stato di liquidazione: per ottenere la disapplicazione della disciplina occorre presentare istanza di interpello. Le disposizioni introdotte dalla manovra di ferragosto hanno generato vari dubbi. Quanti sono i periodi in perdita potenzialmente interessati ad identificare società di comodo? E’ valida la disposizione del 2008 dell’Agenzia delle entrate che stabiliva la disapplicazione per le società che si cancellavano in un determinato periodo di tempo? Sulla prima domanda il primo dubbio i periodi intermedi la liquidazione non dovrebbero assumere rilevanza perché non definitivi, ma la considerazione meriterebbe altri chiarimenti ufficiali. Per la seconda domanda c’è una risposta positiva: la nuova norma prevede che non si applicano le regole in materia di società non operative; anche nelle istruzioni di Unico 2011 è proposta la stessa clausola di esclusione prevista dal provvedimento.


Partecipa alla discussione sul forum.

La disciplina delle società di comodo nei casi di liquidazione

Partendo dalle circolari Agenzia delle entrate n. 5/E e 44/E del 2007, sono soggette alla disciplina delle società di comodo anche le società in stato di liquidazione: per ottenere la disapplicazione della disciplina occorre presentare istanza di interpello. Le disposizioni introdotte dalla manovra di ferragosto hanno generato vari dubbi. Quanti sono i periodi in perdita potenzialmente interessati ad identificare società di comodo? E’ valida la disposizione del 2008 dell’Agenzia delle entrate che stabiliva la disapplicazione per le società che si cancellavano in un determinato periodo di tempo? Sulla prima domanda il primo dubbio i periodi intermedi la liquidazione non dovrebbero assumere rilevanza perché non definitivi, ma la considerazione meriterebbe altri chiarimenti ufficiali. Per la seconda domanda c’è una risposta positiva: la nuova norma prevede che non si applicano le regole in materia di società non operative; anche nelle istruzioni di Unico 2011 è proposta la stessa clausola di esclusione prevista dal provvedimento.


Partecipa alla discussione sul forum.