La Corte di Cassazione ribadisce la "presunzione semplice" degli studi di settore

La Corte di Cassazione – sentenza n. 87444 del 14 novembre 2014 – ribadisce che la procedura di accertamento standardizzato mediante l’applicazione dei parametri o degli studi di settore si colloca nell’ambito delle presunzioni semplici, la cui gravità, precisione e concordanza non è ex lege determinata in relazione ai soli standard in sé considerati, ma nasce procedimentalmente in esito al contraddittorio da attivare obbligatoriamente, pena la nullità dell’accertamento, con il contribuente.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it