La Corte di Cassazione ribadisce la “presunzione semplice” degli studi di settore


La Corte di Cassazione – sentenza n. 87444 del 14 novembre 2014 – ribadisce che la procedura di accertamento standardizzato mediante l’applicazione dei parametri o degli studi di settore si colloca nell’ambito delle presunzioni semplici, la cui gravità, precisione e concordanza non è ex lege determinata in relazione ai soli standard in sé considerati, ma nasce procedimentalmente in esito al contraddittorio da attivare obbligatoriamente, pena la nullità dell’accertamento, con il contribuente.


Partecipa alla discussione sul forum.