LA CONVENIENZA ALLA RICHIESTA DEL CREDITO IVA AUTO


I contribuenti alle prese con l’istanza di rimborso IVA auto sono al bivio della convenienza o meno all’inoltro della domanda. Ricordiamo che il 20 settembre scade il termine per l’invio telematico. Per semplificare le operazioni è bene prima fare un calcolo semplice sui dati contabili, considerando che dall’IVA richiedibile a credito bisogna scorporare una percentuale forfetaria per il venir meno degli oneri a suo tempo dedotti. In caso di rivendita del mezzo interessato al rimborso, occorrerà versare l’imposta sul maggior imponibile pari al 100% del prezzo. Il Fisco non dice nulla al riguardo dei tempi di rimborso. In alternativa a questa istanza, entro 15 novembre 2008, si può presentare ricorso tramite il canale del contenzioso tributario.


Partecipa alla discussione sul forum.

LA CONVENIENZA ALLA RICHIESTA DEL CREDITO IVA AUTO


I contribuenti alle prese con l’istanza di rimborso IVA auto sono al bivio della convenienza o meno all’inoltro della domanda. Ricordiamo che il 20 settembre scade il termine per l’invio telematico. Per semplificare le operazioni è bene prima fare un calcolo semplice sui dati contabili, considerando che dall’IVA richiedibile a credito bisogna scorporare una percentuale forfetaria per il venir meno degli oneri a suo tempo dedotti. In caso di rivendita del mezzo interessato al rimborso, occorrerà versare l’imposta sul maggior imponibile pari al 100% del prezzo. Il Fisco non dice nulla al riguardo dei tempi di rimborso. In alternativa a questa istanza, entro 15 novembre 2008, si può presentare ricorso tramite il canale del contenzioso tributario.


Partecipa alla discussione sul forum.