La comunicazione preventiva dei lavoratori intermittenti


Il lavoro intermittente è stato interessato da alcune modifiche apportate dalla legge di riforma del lavoro. In particolare si è reso necessario effettuare una comunicazione preventiva alla Direzione territoriale del lavoro. Il Decreto interministeriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 27 marzo 2013 ha stabilito che tutte le comunicazioni relative al lavoro intermittente debbano essere effettuate utilizzando il modello “Uni-intermittente”. Tale modello dovrà essere compilato esclusivamente attraverso strumenti informatici, e dovranno essere indicati i dati identificativi del lavoratore e del datore di lavoro , la data di inizio e di fine della chiamata. Le modalità previste per l’inoltro sono per ora tre: email; sms; online sul sito www.cliclavoro.gov.it. L’utilizzo del fax, da inviarsi alla Direzione territoriale del lavoro, è ammesso nei casi di malfunzionamento del sistema telematico.


Partecipa alla discussione sul forum.