La comunicazione beni ai soci: nuovo intervento dell’Agenzia delle Entrate

La Circolare 24/E del 15 giugno 2012 – Agenzia delle Entrate – riepiloga la normativa in materia di beni in godimento ai soci. Si ricorda che la comunicazione deve essere inviata entro il 15 ottobre 2012. Importante un passaggio della circolare, dove si parla di acconti 2012. Esattamente si richiede il versamento degli stessi (in scadenza dal prossimo 9 luglio) già tenendo conto della nuova normativa (tassazione come reddito diverso sul socio o familiare utilizzatore e indeducibilità dei costi per i beni concessi in godimento dal soggetto concedente). E’ bene, quindi, fare attenzione nel calcolo degli acconti; le nuove disposizioni per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare, si applicano a decorrere dal periodo d’imposta 2012, ma secondo la circolare, sulla base di quanto disposto dal comma 36-duodevicies, sia il soggetto concedente sia il soggetto utilizzatore dovranno calcolare gli acconti assumendo quale imposta del periodo precedente quella che si sarebbe determinata applicando le disposizioni del decreto. L’errata applicazione delle disposizioni in esame in sede di determinazione del primo acconto si potrà sanare, senza l’applicazione delle sanzioni per ritardato pagamento e maggiorato degli interessi nella misura del 4 % annuo, in sede di secondo acconto (30/11/2012).


Partecipa alla discussione sul forum.