La circolare 51/E dell’Agenzia delle entrate chiarisce dubbi sul bonus ricerca

La circolare 51/E dell’Agenzia delle entrate chiarisce dubbi sul credito d’imposta per le imprese che finanziano progetti di ricerca in Università o enti pubblici di ricerca, ai sensi dell’articolo 1 del D.L. 13 maggio 2011, n. 70. Per la determinazione del bonus 2011 occorre fare dei raffronti tra valori omogenei: “i criteri adottati per l’individuazione e il computo degli investimenti rientranti nella previsione agevolativa valgono anche per gli investimenti degli esercizi precedenti da assumere ai fini del confronto”. Se l’incentivo riguarda solo le commesse affidate ad istituti di ricerca esterni, la spesa incrementale su cui applicare l’incentivo si determina confrontando le spese agevolate dell’anno alle spese esterne verso istituti di ricerca sostenute nel triennio di riferimento. Il codice tributo da utilizzare per compensare il credito in F24 è 6835.


Partecipa alla discussione sul forum.

La circolare 51/E dell’Agenzia delle entrate chiarisce dubbi sul bonus ricerca

La circolare 51/E dell’Agenzia delle entrate chiarisce dubbi sul credito d’imposta per le imprese che finanziano progetti di ricerca in Università o enti pubblici di ricerca, ai sensi dell’articolo 1 del D.L. 13 maggio 2011, n. 70. Per la determinazione del bonus 2011 occorre fare dei raffronti tra valori omogenei: “i criteri adottati per l’individuazione e il computo degli investimenti rientranti nella previsione agevolativa valgono anche per gli investimenti degli esercizi precedenti da assumere ai fini del confronto”. Se l’incentivo riguarda solo le commesse affidate ad istituti di ricerca esterni, la spesa incrementale su cui applicare l’incentivo si determina confrontando le spese agevolate dell’anno alle spese esterne verso istituti di ricerca sostenute nel triennio di riferimento. Il codice tributo da utilizzare per compensare il credito in F24 è 6835.


Partecipa alla discussione sul forum.