Jobs act: nuovo indirizzo operativo

Gli emendamenti approvati in Commissione lavoro di Montecitorio rivedono le modalità del jobs act.  In particolare si segnala l’obbligo di assumere a tempo indeterminato il lavoratore impiegato in precedenza a tempo determinato, in violazione del tetto del 20% di cui al D.L. n. 34/2014. Le aziende che superata la quota non si metteranno in regola per rientrare nei parametri entro il 31 dicembre, non potranno assumere altri precari. Cambiano anche le modalità di computo del limite detto (20%), non più riferito all’organico complessivo, ma ai lavoratori a tempo indeterminato in forza al 1° gennaio dell’anno di assunzione.


Partecipa alla discussione sul forum.