IVA Ue: dal 2022 l’imposta sarà raccolta da parte del Paese del bene venduto

di Angelo Facchini

Pubblicato il 6 ottobre 2017



La Commissione europea ha messo a punto un progetto di riforma della raccolta dell'IVA. Secondo la proposta, la raccolta dell'Iva nelle transazioni transfrontaliere nell'Unione europea avverrà da parte del Paese di origine del bene venduto, che si incaricherà poi di versare il gettito al Paese di destinazione.