IVA: stretta sulle compensazioni

Nella nuova stretta sull’evasione potrebbero essere rivisti i limiti di compensazione dell’Iva. L’esigenza di cassa del Governo per sostenere crescita e occupazione obbligano Mef ed amministrazione finanziaria a esplorare tutte le vie possibili che consentano un effetto di cassa da una parte e un’ulteriore riduzione del tax gap Iva. Ecco allora che, oltre a un’ulteriore estensione dello split payment a nuovi settori e all’introduzione dell’obbligo della fatturazione elettronica tra privati nelle transazioni B2B, annunciati a Milano dalla sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, è spuntata anche una nuova stretta sulle compensazioni dei crediti Iva con l’idea di portare il limite delle compensazioni automatiche a 2.500 euro.


Partecipa alla discussione sul forum.