IVA: negata l’applicazione dell’aliquota agevolata per le cessioni di e-book

La Corte Ue, interpellata in merito alla procedura d’infrazione avviata dalla Commissione europea nei confronti della Francia e del Lussemburgo riguardo l’applicazione di un’aliquota agevolata alla cessione di libri in formato elettronico (e-book), ha ritenuto che l’agevolazione sarebbe una violazione della normativa comunitaria, in particolare degli artt. dal 96 al 98 della direttiva 2006/112/CE, come modificata dalla direttiva 2010/88/UE del 7 dicembre 2010. I giudici si sono rifatti al paragrafo 2, dell’articolo 98 della direttiva IVA, dove viene chiarito che “le aliquote ridotte non si applicano ai servizi forniti per via elettronica”. L’e-book, pur non necessitando di un supporto fisico per essere letto, tale supporto non è fornito insieme al libro elettronico: per queste ragioni non è possibile ricondurre la fornitura di e-book alle ipotesi agevolate previste dall’allegato III della Direttiva IVA.


Partecipa alla discussione sul forum.