IVA MOSS: le regole spiegate nella circolare 22/E


Con la circolare 22/E/2016, l’Agenzia delle Entrate illustra le nuove regole dell’IVA MOSS. L’art. 1 del Dl n. 42 del 31 marzo 2015 (G.U. del 18 aprile 2015), prevede l’assoggettamento ad IVA nel territorio dello Stato di alcune prestazioni di servizi, quali quelle rese tramite mezzi elettronici e quelle di telecomunicazione e di tele radiodiffusione, quando il committente è domiciliato nel territorio dello Stato o ivi residente senza domicilio all’estero. Il nuovo decreto recepisce le direttive dell’articolo 58 della direttiva n. 2006/112/CE contenente i nuovi criteri di territorialità, “escludendo da imposizione italiana le sole prestazioni di telecomunicazione e di tele radiodiffusione che, benché rese a committenti domiciliati o residenti in Italia, siano effettivamente utilizzate all’esterno dell’Unione europea”.


Partecipa alla discussione sul forum.