Istituiti i codici tributo F24 per le concessioni ricevitoria del lotto

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione 40/E del 16 aprile 2014, ha istituito i codici tributo utilizzabili per il versamento, mediante il modello F24 Accise, delle somme afferenti la gestione delle concessioni di ricevitorie del lotto. Eccoli: “5372” denominato “Sanzioni amministrative e interessi per ritardati versamenti dei proventi del gioco del lotto – art. 33, c. 2, legge n. 724/1994”; “5373” denominato “Sanzioni disciplinari e pecuniarie – art. 35, legge n. 1293/1957, e succ. modif.”; “5374” denominato “Recuperi per scontrini annullati, o pagati, non allegati al rendiconto settimanale, vincite indebitamente pagate dal ricevitore – art. 34, d.PR n. 303/1990, e succ. modif.”; “5375” denominato “Incameramento cauzione, a titolo di risarcimento per interruzione rapporto concessorio, conseguente la revoca della ricevitoria lotto, per ritardati versamenti dei proventi del gioco e del corrispettivo un tantum per i terminali del lotto o per rinuncia alla gestione – art. 34, legge n. 1293/1957, e succ. modif.”; “5376” denominato “Incameramento cauzione, a titolo di proventi erariali diversi, per omessi versamenti dei proventi del gioco del lotto – art. 34, legge n. 1293/1957, e succ. modif.”; “5377” denominato Corrispettivo una tantum per terminali lotto – art. 12, c. 5, legge n. 528/1982”; “5378” denominato “Diritti di scritturazione stipula contratti di attivazione ricevitorie lotto”.


Partecipa alla discussione sul forum.