Iscrizioni ipotecarie: definibili le liti


Sono definibili le liti contro le iscrizioni ipotecarie, lo specifica la risoluzione 107 dell’Agenzia delle entrate. La definizione è prevista a condizione che il contribuente abbia eccepito il difetto di notifica del precedente avviso di accertamento e abbia convenuto in giudizio anche l’Agenzia delle Entrate al 1° maggio 2011. Tra gli altri chiarimenti che la risoluzione ha fornito: le controversie attivate dal socio di una società di persone dopo il 1° maggio non sono definibili, anche se la lite riferita alla società beneficia della chiusura agevolata; il provvedimento di revoca dei benefici della piccola proprietà contadina, come atto impositivo che liquida una maggiore imposta dovuta, è passibile di sanatoria; sono inoltre scomputabili dagli importi da versare le iscrizioni a ruolo estinte mediante compensazione in F24, ai sensi dell’articolo 31, Dl 78/2010.


Partecipa alla discussione sul forum.

Iscrizioni ipotecarie: definibili le liti


Sono definibili le liti contro le iscrizioni ipotecarie, lo specifica la risoluzione 107 dell’Agenzia delle entrate. La definizione è prevista a condizione che il contribuente abbia eccepito il difetto di notifica del precedente avviso di accertamento e abbia convenuto in giudizio anche l’Agenzia delle Entrate al 1° maggio 2011. Tra gli altri chiarimenti che la risoluzione ha fornito: le controversie attivate dal socio di una società di persone dopo il 1° maggio non sono definibili, anche se la lite riferita alla società beneficia della chiusura agevolata; il provvedimento di revoca dei benefici della piccola proprietà contadina, come atto impositivo che liquida una maggiore imposta dovuta, è passibile di sanatoria; sono inoltre scomputabili dagli importi da versare le iscrizioni a ruolo estinte mediante compensazione in F24, ai sensi dell’articolo 31, Dl 78/2010.


Partecipa alla discussione sul forum.