IRAP: nuove esclusioni


La Legge di stabilità stabilisce nuove esclusioni dall’applicazione dell’IRAP. Interessati sono mini imprese e piccoli professionisti, senza dipendenti, che impiegano, anche in affitto, beni di basso valore che sarà determinato da un successivo decreto dell’Economia. Il nodo per l’esonero dalla base imponibile IRAP era e resta la mancanza di autonoma organizzazione. L’emendamento alla Legge di stabilità di cui parliamo, mira proprio ad individuare i connotati dell’autonoma organizzazione. Le soglie delineate in principio riguardavano gli esercenti attività commerciali, arti o professioni senza dipendenti o lavoratori assimilati, che impiegano, anche mediante locazione, beni strumentali, esclusi gli immobili, per un valore non superiore a 10.000 euro e che non sostengono costi per acquisizioni di servizi superiori a 5.000 euro. Successivamente, nella versione finale dell’emendamento, si specifica che solo l’ammontare massimo di beni strumentali sarà determinato con decreto dal ministero dell’Economia.


Partecipa alla discussione sul forum.