Irap: il doppio studio del medico non fa scattare l’imposizione

di Redazione

Pubblicato il 14 luglio 2015



In materia di Irap la Ctr Lombardia, sezione staccata di Brescia, con la sentenza n. 2646/67/15, depositata lo scorso mese di giugno, aggiunge un altro punto a favore del contribuente sulla questione dell'assoggettabilità o meno a Irap dei medici, categoria per la quale spesso le normative regionali prevedono l'obbligo di apposite dotazioni minime. Nel caso di doppio studio del medico, non scatta l'imposizione Irap. Avere a disposizioni due sedi di modeste dimensioni anziché una rappresenta solo un migliore servizio all'utenza, ma non integra il requisito dell'autonoma organizzazione richiesto dall'articolo 2 del Dl n. 446/1997.