IRAP: differenza tra contribuenti in regime dei minimi e i “piccoli”


I contribuenti che rientrano nel regime dei minimi sono esentanti dall’applicazione Irap, i contribuenti cosiddetti “piccoli”, che pur avendo i requisiti optano per il regime ordinario, devono, invece, calcolare l’imposta. Così risponde il sottosegretario Grandi ad un’interrogazione dell’On. Maurizio Leo. Secondo Leo sarebbe stata un’ottima occasione per risolvere il problema delle piccole attività senza organizzazione. Pertanto, l’esclusione dall’Irap per il regime dei minimi rappresenta solo una semplificazione fiscale degli adempimenti per il caso particolare. Nell’articolazione della risposta all’interrogazione, l’amministrazione prende atto delle varie posizioni giurisprudenziali sulla questione di “assoggettamento o meno” parlando di verifiche caso per caso, qualora il contribuente opti per il metodo ordinario e sia quindi soggetto passivo Irap, coinvolgendo nella categoria “piccoli” sia imprenditori che professionisti.


Partecipa alla discussione sul forum.