Interpelli: erogazioni liberali ai partiti politici

di Angelo Facchini

Pubblicato il 7 luglio 2020

Nella risposta n. 201 del 6 luglio 2020, l’Agenzia delle entrate ha chiarito che le erogazioni liberali a favore di un movimento politico fatte su conti correnti intestati alle sue sezioni locali, dotate di autonomia amministrativa e negoziale, possono usufruire della detrazione del 26% per importi compresi tra 30 e 30mila euro annui a condicione che siano rispettati i requisiti di iscrizione del partito al previsto registro nazionale e tracciabilità del versamento.