INPS: variazione del tasso di interesse sulle dilazioni

di Redazione

Pubblicato il 21 novembre 2011



La Banca Centrale Europea ha ridotto di 25 punti base il Tasso Ufficiale di Riferimento (TUR) fissandolo, a decorrere dal 9 novembre 2011, nella misura dell’1,25 per cento. La variazione incide sulla determinazione del tasso di dilazione e di differimento da applicare agli importi dovuti a titolo di contribuzione agli Enti gestori di forme di Previdenza e Assistenza obbligatorie nonché sulla misura delle sanzioni civili di cui alla legge n. 388/2000. Pertanto, l'interesse di dilazione per il pagamento rateale dei debiti per i contributi e per le relative sanzioni civili e l’interesse dovuto in caso di autorizzazione al differimento del termine di versamento dei contributi dovranno essere calcolati al tasso del 7,25%.