INPS: previdenza per i produttori assicurativi


L’INPS, con il messaggio n. 16291/2013, ha fornito chiarimenti sul corretto inquadramento previdenziale dei “produttori di terzo e quarto gruppo”, con particolare riferimento alla figura dei “produttori occasionali”. Per loro rileva unicamente lo svolgimento dell’attività, restando irrilevanti i profili dell’instaurazione del rapporto con l’impresa assicurativa anziché con l’agente o sub agente. Nel caso in cui le attività siano svolte con le caratteristiche tipiche dell’abitualità e della prevalenza, è necessario valutare caso per caso gli elementi che determinano l’iscrizione alla gestione commercianti. Un elemento per la qualificazione del produttore occasionale è indubbiamente quello dell’assenza della lettera di autorizzazione.


Partecipa alla discussione sul forum.