INPS: la circolare n. 131 del 17 settembre 2013

La circolare fornisce indicazioni operative in relazione all’incentivo sperimentale previsto dall’art. 1, del Dl n. 76/2013 conv. con modif. dalla L. 99/2013, che stabilisce l’istituzione di un incentivo per i datori di lavoro che assumano, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, lavoratori di età compresa tra i 18 e i 29 anni, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi o privi di diploma di scuola media superiore o professionale, pari ad 1/3 della retribuzione nella misura massima mensile di  650 euro. La circolare definisce la categorie di lavoratori per i quali spetta l’incentivo e i rapporti incentivati, che si sostanziano essenzialmente nelle assunzioni a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, nei rapporti di lavoro a tempo indeterminato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro ex L. 142/2001, nelle assunzioni degli apprendisti, mentre non spetta per le assunzioni di lavoratori domestici o per i rapporti di lavoro intermittente o ripartito. L’agevolazione è riconosciuta altresì in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine.


Partecipa alla discussione sul forum.