INPS: criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga


L’INPS – circolare n. 107/2015 – definisce il quadro normativo e i criteri di accesso agli ammortizzatori sociali in deroga. Nel caso di crisi che coinvolgano unità produttive site in un’unica Regione o Provincia autonoma, le Direzioni regionali dell’Istituto territorialmente competenti dovranno monitorare le spese delle Regioni e Province autonome al fine del rispetto del limite delle risorse finanziarie ad esse assegnate. Le aziende possono trasmettere telematicamente le domande di CIG in deroga all’INPS ovvero alle Regioni, in via alternativa. Riguardo il campo “data sottoscrizione accordo”, tale data deve essere anteriore alla data di inizio del periodo di intervento richiesto. L’assenza di valorizzazione inibirà l’invio della domanda e verrà restituito un messaggio di errore. Per le domande presentate fuori termine, ma il cui periodo richiesto non è totalmente scaduto al momento della presentazione della domanda (SR100), la procedura DigiWeb inibisce l’invio e restituisce un messaggio di evidenza all’utente, con il quale si invita lo stesso a rimodulare il periodo di intervento richiesto sulla base di quanto previsto dall’art. 2, co. 7 “presentazione tardiva della domanda”.


Partecipa alla discussione sul forum.