INPS: contributi volontari più cari


I versamenti volontari per contributi previdenziali dal 1° gennaio 2013 sono più cari. La circolare INPS n. 56 del 10 aprile 2013 indica le aliquote. Per i lavoratori non agricoli autorizzati alla prosecuzione volontaria nel fondo pensione lavoratori dipendenti con decorrenza post 31 dicembre 1995 il 32,37%. Per gli autorizzati prima di quella data il 27,87%. La retribuzione minima settimanale è di 198,17 euro, la prima fascia di retribuzione annua è di 45.530,00 euro, il massimale è di 99.034,00 euro. Per gli artigiani e i commercianti iscritti alla relativa gestione e autorizzati alla prosecuzione volontaria, le aliquote sono, rispettivamente, 21,75% e 21,84%. Per la gestione separata l’aliquota è il 27% con un minimale per l’accredito fissato in 15.357,00 euro ed un importo minimo da versare di 4.146,39 euro su base annua.


Partecipa alla discussione sul forum.